What a BulbaPost!

Una delle decisioni più importanti della nostra infanzia è stata la scelta fra Squirtle, Charmander e Bulbasaur.
Proprio così, stiamo parlando dei mitici Pokémon®, i mostriciattoli coloratissimi con i quali passavamo (ehm… passiamo) la maggior parte del tempo libero della nostra infanzia (ehm…). I Pokémon sono in gran parte ispirati ad animali realmente esistenti o esistiti. Squirtle e Charmander sono ispirati rispettivamente a una tartarughina e a una salamandra. Cosa dire riguardo a Bulbasaur? A quale animale è ispirato il primo Pokémon del Pokédex? E soprattutto… perché ne stiamo parlando su un blog di paleontologia?
Molti ritengono che Bulbasaur sia ispirato a un dinosauro, un po’ per il nome, un po’ per l’aspetto da rettile paffuto.
Nonostante ciò, il nostro amato mostriciattolo NON è ispirato a un dinosauro, bensì a un altro gruppo di tetrapodi meno conosciuti: i dicinodonti. Come avrete notato, Bulbasaur ha un bel paio di denti canini.
<< Due denti canini>> è proprio il significato del termine dicinodonte. I dicinodonti erano dei piccoli animali, vissuti nel Permiano circa 260 milioni di anni fa. Essi fanno parte di quel grande tronco evolutivo chiamato Synapsida, che avrebbe portato all’evoluzione dei mammiferi. Diciamo che, in termini familiari, i dicinodonti sono nostri cugini di terzo grado!

Però questo collegamento fantasioso tra Bulbasaur e i dicinodonti era frutto di pura immaginazione, chiamiamola una licenza artistica, che trova la sua origine negli ormai lontani anni ’90.
Ma ora non è più cosí.
Proprio pochi giorni fa, Kammerer e Smith hanno pubblicato la descrizione di una nuova specie di dicinodonte battezzata Bulbasaurus phylloxyron, proveniente dal Karoo Basin in Sud Africa.

Sebbene il rimando al grassoccio Pokemon sia palese, il nome “Bulbasaurus” si riferisce all’ispessimento delle ossa craniche, che presentano una forma “bulbosa”.
Questo piccolo animale, con un cranio di soli 16 centimetri, non dovrebbe esser stato più grande di un cane di taglia media. Ciò nonostante, le due zanne, cosí caratteristiche di questo clade, erano molto sviluppate!

Quindi, come i Pokemon ci hanno insegnato nei loro 20 anni di vita…

Gotta discover ‘em all!
Gotta describe ‘em all!

bulbasaurus

Kammerer CF, Smith RMH. (2017) An early geikiid dicynodont from the Tropidostoma Assemblage Zone (late Permian) of South Africa. PeerJ 5:e2913 https://doi.org/10.7717/peerj.2913

http://blogs.plos.org/paleocomm/2017/01/31/synapsida-gotta-catch-em-all/#.WJCW165eWqA.twitter

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...