Saziate il vostro Spinosaurus con un bel pesce!

A quanti di voi piace il pesce (quello fresco, non quello surgelato che arriva dalla palude veneziana, pieno di occhi mutanti e canini a forma di orsetti), rosolato sulla piastra, con una bella innaffiata di olio e spezie?
A me. Molto. Adoro mangiarlo d’estate, specialmente se si tratta di una bella orata. Ma senza orzata. Birra, patate, pesce. Fish and chips.

Ovviamente, come ogni chef che si rispetti vi dirà (o magari qualcuno di voi lo avrà imparato per esperienza personale), il pesce crudo non è propriamente una leccornia (sushi a parte). Soprattutto se non curato, non sviscerato, con le obbrobriose cose che si pappano in mare ancora nello stomaco.

Ma non vi preoccupate. Se vi fa senso, se non volete cucinarlo, datelo in pasto al vostro Spinosaurus da passeggio!
L’allegro e gigante teropode vi ringrazierà con un bel ruggito e una scrollata dell’immensa vela. Se siete fortunati anche un bel tentativo di sorriso, sebbene l’assenza di muscoli facciali glielo impedisca (eh, mica son scimmie loro!).
Occhio però a non essere vicini al pesce suddetto. Lo Spinosaurus sovente utilizza le sue forti mani, armate di artigli che manco Chef Tony e la sua collezione di coltelli può rivaleggiare, per curare il pesce. Le sferzate sulla cruda e fredda carne preparano l’acquatica preda alla sua degustazione, quindi se siete deboli di stomaco meglio che vi voltiate. Ma non prima di aver accarezzato il muso del vostro teropode.

Una piccola cosa, giusto per essere chiari. Se avete un solo, singolo pesce, deve essere GRANDE. Noi suggeriamo l’utilizzo di un Mawsonia (avete presente i celacanti? Ecco, ma molto, molto più grande), oppure di un Onchopristis (avete presente i pesci sega? Ecco, ma molto, molto più grande). Oppure di un vagone di sardine, ma a quel punto non so quale sia la scelta più economicamente conveniente.

Lo Spinosaurus non disdegna pezzi di carne. E lì potete sbizzarrirvi: cruda, al sangue, rosolata, alla brace, marinata… Purchè sia grande. Porzioni abbondanti, allo Spinosaurus non piace il gourmet. Se per caso voi aveste fatto fuori un qualche Iguanodonte Molesto, per qualsiasi ragione (rigatura di automobile, perforazione delle gomme della suddetta automobile, rottura di muretti a secco etc etc), le gambe posteriori e la coda sono le parti preferite del velato ma non celato teropode.

Seguite i nostri consigli, e avrete uno Spinosaurus felice.
Successo garantito.

LoveSpinosaur

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...