Velociraptor felici e sguazzanti

Qualche settimana fa io e Icnoapril eravamo allo Zoo Cappeller a Cartigliano (provincia di Bassano, Veneto, Italy), per gustarci una giornata soleggiata in mezzo agli animali.

No, Derek e Diana li abbiamo lasciati a casa. Sapete quanto ci costa portarli in giro? Sapete che caos con gli altri animali?

Anyway, lo zoo è  di tutto rispetto. Ampi spazi per gli animali, immerso nel verde e munito di ottima cartellonistica. Punto di forza teropodologico, la presenza di -quasi- tutte le specie -viventi- del clade Paleognatha: emù, nandù, struzzi e casuari. La mia insana voglia di imbracciare bisturi e ascia per una bella dissezione muscolare e respiratoria è stata prontamente fermata dalla mia collega.
Ah!
Ha pensato io andassi direttamente dagli individui in vita.
No no no. Se disseziono, disseziono individui già deceduti e mantenuti in cella/alcol.

Ma veniamo al punto di questo post, ovvero la nostra sosta presso il recinto dei cormorani, Phalacrocorax carbo. Neri uccelli dal becco ricurvo, questi volatili di medie dimensioni passano gran parte della loro vita in acqua, cacciando pesci.
Tutto normale, direte voi.
Ebbene, li stavamo osservando a lungo, nel loro recinto. Quando uno di loro iniziò a comportarsi così:

Al che, abbiamo pensato: è possibile che anche i teropodi non aviani si comportassero così? Ecco la nostra ipotesi.

RaptorBathing copy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...